Bonus baby sitting e centri estivi 2021: tutte le informazioni

L'INPS ha fornito chiarimenti e specifiche sul Bonus per la comprovata iscrizione ai centri estivi e ai servizi integrativi per l’infanzia

Data:
30 Giugno 2021
Immagine non trovata

L’articolo 2 del decreto-legge 13 marzo 2021, n. 30, modificato in sede di conversione dalla legge 6 maggio 2021, n. 61, prevede al comma 6 la possibilità di fruire di uno o più bonus per servizi di baby-sitting e per la comprovata iscrizione ai centri estivi e ai servizi integrativi per l'infanzia, fino a un massimo di 100 euro settimanali per nucleo familiare, per i genitori di figli conviventi.

Con la circolare n. 58 del 14 aprile 2021 sono state fornite le istruzioni in materia di bonus baby-sitting. Ora, nel messaggio n° 2433, l'INPS fornisce le istruzioni per la richiesta del bonus in ipotesi di comprovata iscrizione ai centri estivi, ai servizi integrativi per l’infanzia, di cui all’articolo 2 del decreto legislativo 13 aprile 2017, n. 65, ai servizi socio-educativi territoriali, ai centri con funzione educativa e ricreativa e ai servizi integrativi o innovativi per la prima infanzia.

Queste le principali indicazioni:

  • per il diritto al bonus, d'importo massimo di 100 euro settimanali per le spese sostenute entro il 30 giugno (oggi), non è richiesta la sussistenza di casi di sospensione dell'attività scolastica o educativa in presenza, di quarantena o infezione da Covid, come richiesto per il bonus baby sitting ordinario;
  • per le domande, da presentare online o tramite i patronati, c'è tempo fino al 15 luglio 2021

Genitori beneficiari

Il bonus può essere richiesto dai seguenti lavoratori:

iscritti alla gestione separata Inps;

  • autonomi (artigiani, commercianti, ecc.);
  • professionisti iscritti alle casse;
  • del comparto sicurezza, difesa e soccorso pubblico impiegati per emergenza Covid;
  • dipendenti del settore sanitario, pubblico e privato accreditato: medici; infermieri; tecnici laboratori; tecnici radiologia; operatori (tra cui soccorritori e autisti 118).

Importo

Può arrivare fino a 100 euro a settimana e, a differenza dell'altro bonus (erogabile anche mediante il «Libretto famiglia»), il bonus centri estivi è liquidato in accredito su c/c bancario o postale o su carta prepagata (serve IBAN).

La domanda

Va presentata entro il 15 luglio, per le settimane di frequenza a centri estivi e servizi integrativi fino al 30 giugno, avvalendosi delle modalità indicate in tabella.

I lavoratori interessati a far da sé, possono fare domanda attraverso la funzione web accedendo al servizio mediante autenticazione SPID almeno di livello 2, carta d'identità elettronica (CIE), carta nazionale dei servizi (CNS) ovvero tramite il PIN di tipo dispositivo rilasciato dall'Istituto entro il 1° ottobre 2020.

Fonte: Omnia del Sindaco

Ultimo aggiornamento

Lunedi 19 Luglio 2021